DECRETO 3 AGOSTO 2015: PUBBLICATO IL TESTO UNICO DI PREVENZIONE INCENDI (RTO)

D.M. 3 agosto 2015 Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139. (GU n. 192 del 20/8/2015 - S.O. n. 51) Testo coordinato con le modifiche introdotte dal D.M. 8 giugno 2016 "Norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di ufficio”, dal D.M. 9 agosto 2016 “Norme tecniche di prevenzione incendi per le attività ricettive turistico – alberghiere”, dal D.M. 21 febbraio 2017 “norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di autorimessa”, dal D.M. 7 agosto 2017 “norme tecniche di prevenzione incendi per le attività scolastiche

Il decreto si compone di cinque articoli e di un corposo allegato tecnico.

Il testo del decreto specifica le attività cui potrà essere applicata nuova normativa e  precisa, anche, le modalità di adozione della nuova metodologia introdotta in alternativa  alle vigenti disposizioni di prevenzione incendi, per consentire l’introduzione del nuovo approccio con la necessaria gradualità.

L’allegato è strutturato in quattro sezioni:

Sezione G - Generalità, con i principi fondamentali per la progettazione della sicurezza antincendio, applicabili indistintamente alle diverse attività;

Sezione S - Strategia antincendio, contiene le misure antincendio di prevenzione, protezione e gestionali applicabili alle diverse attività, per comporre la strategia antincendio al fine di ridurre il rischio di incendio;

Sezione V - Regole Tecniche Verticali (RTV), contiene le regole tecniche di prevenzione incendi applicabili a specifiche attività o ad ambiti di esse, le cui misure tecniche previste sono complementari o integrative a quelle generali previste nella sezione “Strategia antincendio”. Tale sezione sarà nel tempo implementata con le regole tecniche riferite ad ulteriori attività;

Sezione M - Metodi, con la descrizione delle metodologie progettuali. Metodi (ingegneria sicurezza antincendio, scenari progettazione prestazionale, salvaguardia vita). “FSE” (Fire Safety Engineering);

Regola Tecnica Orizzontale (RTO): regola tecnica di prevenzione incendi applicabile a tutte le attività.

Regola Tecnica Verticale (RTV): regola tecnica di prevenzione incendi applicabile a specifiche attività o ad ambiti di esse.

La Regola Tecnica Orizzontale (RTO) individua i criteri e metodi che consentono di determinare le misure di sicurezza antincendio per tutte le attività soggette al controllo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, il Decreto coordina la RTO e le RTV, quest'ultime saranno integrate nel tempo.

Il T.U.P.I. (Testo Unico di Prevenzione Incendi) ha una valenza per le attività prive di Regola Tecnica Verticale (RTV) per le quali si rimanda ai D.M. specifici.
Esso è applicabile comunque alle:

- Nuove Attività;
- Attività esistenti.

I commenti sono chiusi